non è l’arena , caso di stupro, rispondiamo agli avvocati Chiesa e Andrea Catizone Folena

rispondiamo all’avvocato chiesa e successivamente all’avvocato Andrea Catizone Folena

L’apertura è diretta all’avvocato chiesa , difensore legale delle ragazze vittima di stupro e presunto stupro  , visto che nella puntata del 14/02/2021 ha chiaramente perso il controllo come le immagini video della puntata del 14/02/2021 dimostrano , accusando pesantemente i telespettatori e minacciandoli di querela riguardo certi giudizi e dubbi che la storia ha scaturito in queste settimane , noi rispondiamo in primis che la trasmissione televisiva non è un tribunale , questo è un dato oggettivo , per tanto se presenti una storia in televisione in 20 minuti , è naturale  che la gente avra’ dei dubbi . per i telespettatori che non hanno tutti gli elementi per valutare è semplicemente normale avere dei dubbi , altrimenti cosa pensava avvocato chiesa di andare a fare un racconto parziale e che tutti gli avrebbero creduto ? noi non eravamo presenti e’ chiaro ? per tanto si è messo lei ed ha messo lei le sue assistite nelle condizioni di essere giudicate in maniera parziale , perchè il vostro racconto è parziale ; chiaro avvocato chiesa ? ha capito ?  basterebbe gia’ questo avvocato chiesa .    Nel primo video , l’intervento iniziale dell’avvocato Andrea Catizone Folena , porta come esempio e caposaldo delle arringhe nei casi di stupro il caso di tina lagostena bassi(era avvocato ai tempi del processo) tra l’altro sbagliando completamente la pronuncia del nome , l’arringa di tina lagostena bassi riportava il seguente ragionamento” nel caso per esempio di furto o rapine o altri reati non si chiede alla vittima se era sotto l’effetto delle droghe oppure non si pone alla vittima una questione morale di fronte all’accaduto ” . Ma questo è perfettamente normale che avvenga , sono scioccato di dover sentire questa affermazione da un avvocato , certamente bisogna tener conto che è un avvocato donna , questo significa che è stato provato mediante documenti e studi che le sentenze e le valutazioni di un giudice donna ed un giudice uomo sono differenti per esempio in un caso di violenza sulla donna dove si richiedono delle prove e dei riscontri , il giudice donna potrebbe avere la tendenza a dare ragione alla donna non avra’ la capacita’ di esprimere un pensiero libero . Molto spesso mi è capitato di sentire dire da alcune donne soprattutto in televisione “io odio gli uomini , io odio gli uomini , da parte di alcune donne , ricordo di averlo sentito dire chiaramente e ripetutamente nella casa del grande fratello da giulia salemi (non è stata cacciata dalla casa) pensate se Lo avesse detto un uomo “io odio le donne” , “io odio le donne” cosa sarebbe successo ?, questo va detto per spiegare come siano le donne stesse a generare odio mediante i media , la mancanza totale di imparzialita’ che tutti sanno esistere genera odio , se una donna sbaglia bisogna dirlo altrimenti si genera odio , possibile che nessuno si renda conto di questo meccanismo che sta generando odio , la verita’ è che sono gli uomini ad essere continuamente sotto attacco del femminismo. ricordo bene di aver sentito ragionamenti e frasi terribili nei confronti degli uomini , e la risposta e’ soltanto una , non ve lo potete permettere perchè e’ come se io generalizzassi nei confronti delle donne , se io riferissi in merito che le donne sono tutte delle poco di buono avendone incontrata una soltanto sarebbe corretto ?
la donna non nasce buona e non è come la Madonna la madre di Gesu’ e commette reati e crimini , basterebbe citare la documentazione presentata dalle forze dell’ordine negli asili nido e nei centri anziani a massacrare entrambi erano gruppi di donne , ricordiamo anche negli ospedali il caso delle infermiere che facevano morire i pazienti , ricordiamo le donne di mafia che hanno un ruolo determinante oggi secondo le parole dei procuratori antimafia . ricordiamo gli omicidi commessi nei confronti dei figli . nel tema della droga e come si è appurato da molte trasmissioni spesso e volentieri in questi casi di stupro o di violenze nei confronti delle donne erano le stesse donne a portare al carnefice la vittima a consegnargliela come si è anche detto nella trasmissione di giletti , ecco perchè ho scritto questo articolo ed ecco perchè molti sono giustamente scettici quando si denuncia , perchè lo sbaglio che fanno come anche nel caso di non è l’arena non viene mai espressa una critica nei confronti della donna si tende a coprire a zittire , con violenza , mi limito a dire questo ma potrei dire ben altro .
in questo caso è perfettamente normale che si chieda alla presunta vittima di stupro se era sotto l’effetto dell’acol o di stupefacenti per molti motivi. prima di tutto vista la gravita’ del reato e le conseguenze almeno degnatevi di verificare che sia vero . è perfettamente normale che nel caso di presunto stupro si accerti che chi accusa nel momento in cui riferisce lo stupro sia stata abbastanza lucida da poter raccontare i fatti per come sono andati , per capire pongo la seguente domanda .. e’ vero o non e’ vero che le droghe pesanti e l’alcol assieme molto spesso portano come effetto l’incapacita’ di valutare e interpretare la realta’ ? quindi è perfettamente normale che si ponga alla presunta vittima una questione di questo tipo. non c’è altro da aggiungere.
ma bisogna dire una cosa importante , sbagliare il modo in cui si portano avanti questi dibattiti soprattutto da parte di certe donne contribuisce inequivocabilmente a generare odio , cio’ sta a significare che chi non aveva dubbi adesso li ha , raramente si fa giustizia , tuti sappiamo e anche le psichiatra e psicologhe donna affermano che la donna si è convinta di avere ragione , che vuole unicamente avere ragione anche e soprattutto quando sbaglia. ho sentito avvocati donna portare testimonianze a riguardo , molto spesso l’avvocato donna ha affermato che molto spesso la donna si rivolge a lei dicendo la frase “io sono donna” riguardo ad un fatto , come a sottolineare che in quanto donna si sente estremamente potente ed al di sopra di ogni giudizio , prima o poi bisognera’ dire la verita’.fino a quando andranno in televisione a gridare di aver ragione , fino a quando metterete a tacere con violenza il vostro interlocutore le cose non cambieranno purtroppo , se vi interessa unicamente avere ragione anche quando non l’avete le cose non cambieranno nella societa’ , ma il fatto straordinario è che la responsabilita’ e’ delle femministe e di chi va in televisione a parlare in maniera inadeguata di fatti che soltanto un tribunale deve trattare , proprio perchè al di fuori di un tribunale la verita’ è parziale , mancano gli elementi per poter giudicare ed il risultato è drammatico.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.